• RE LEAR

    Produzione 2014
    Perché Lear? Dunque: perché esiste ancora il Potere, che in tempi di crisi si sfregia, fratelli-nemici, fino alla fine? La crisi è cambiamento, trasformazione e anche il Potere si trasforma, si aggiorna, assumendo nuove dinamiche e strategie, con il rischio di autodistruzione...

    view

  • Teatro e Sociale: Laboratori Anziani 2012-2013 Municipio VII

    Groucho Teatro con il sostegno dell Municipio VII di Roma, Assessorato alle Politiche Sociali, svolgerà  per l'anno 2012-2013 il progetto di laboratori teatrali intergenerazionali Nonni-Nipoti, presso tre Centri Anziani del territorio. Tre azioni: Lab Memoria Viva; Lab Passaggi di Eredità ; Lab Racconti e fiabe di oggi e di ieri.

    view

  • Teatro e Sociale: Laboratorio con adolescenti 2012-2013 Municipio VII

    Groucho Teatro con il sostegno del Municipio VII di Roma, Assessorato alle Politiche Sociali, svolgerà  per l'anno 2012-2013 il Progetto di laboratorio teatrale 'Il piacere di raccontare assieme'. Il corso sarà  incentrato sul tema del distacco e vedrà  le figure professionali di un antropologo e di uno psicologo. Il laboratorio terrà  come materiale di riferimento i testi di Ernesto de Martino e il testo 'I segreti del mondo' di J.C.Carrière

    view

  • Roy Hart Theatre: seminario Febbraio 2013

    Ass. Cult. Groucho Teatro - Centro di ricerca teatrale organizza lo stage sulla voce con il Roy Hart Theatre "ACTING SINGING" "Vivo respirando. Canto trasformando questo respiro in suono, suono che a sua volta dà  forma ai contenuti dell'anima". A. Wolfsohn Stage condotto da Ian Magilton, membro fondatore del Roy Hart Theatre e presidente del Centre Artistique International Roy Hart Theatre, a Malerargues, Francia. Attore e regista di fama internazionale, interessato al legame tra musica e teatro.

    view

  • Progetto 'Primavera della Formazione' - 3 incontri di alta formazione fra Marzo, Aprile e Maggio 2012

    Groucho Teatro organizza a Roma 3 seminari intensivi di alta formazione, dislocati tra Arci Malafronte e CineTeatro Volturno. Con Augusto Omolù, Naira Gonzalez, Raffaele Schettino, Mara Calcagni. Il lavoro si concentrerà  sui PRINCIPI DI ENERGIA dell'attore: Azione fisica e Azione vocale.

    view

  • Prometeo in Blues

    Durante la dittatura dei colonnelli in Grecia, Alexander viene fatto prigioniero. Nei sui ultimi 5 minuti prima dell'esecuzione ci racconta di Prometeo, colui che ha donato il fuoco agli uomini. Nei suoi deliri, Alexander finisce per identificarsi con il personaggio mitico, parlando la sua stessa lingua, il greco antico. Racconta del mito in prima persona, in parallelo con la sua esperienza di resistenza, nello sfondo di musiche antiche e recenti che richiamano il senso profondo di un Blues delle origini.

    view

  • Canti dalla terra

    Lo spettacolo racconta con canto e narrazione storie del popolo italiano, di lavoro e resistenza, utilizzando la polifonia a due voci. Sono canti della tradizione popolare italiana che non possono essere dimenticati perchè erano e sono la testimonianza della cultura popolare e della storia delle classi subalterne, perchè parlavano e parlano di valori universali, di giustizia, di pace e di lavoro. Servono oggi come allora per ricordare che un paese non è chi lo governa, ma è chi lo vive.

    view

  • Brecht a Babilonia

    (basato su "Ascesa e rovina della città  di Mahagonny")

    Due ricercati decidono di fondare una città , la città  del divertimento e dello svago: Babilonia, la città  della libertà . La felicità  si può comprare? A Babilonia sì! Se hai denaro, puoi fare tutto: sesso, tranquillità, alcol. Ma ma qualcosa manca. Cosa? L'umanità . Quella non si compra, quella si scopre e il denaro non serve proprio a niente per questo.

    view

  • Il fiume che scorre

    (dimostrazione di lavoro)

    La dimostrazione di lavoro analizza l'uso dei principi di energia della danza degli Orixà  nell'allenamento e nella creazione delle partiture sceniche da parte dell'attore. In specifico si tengono come esempio alcune parti del Prometeo in Blues, spiegando come l'attore usi le qualità  d'energia nel lavoro sui personaggi. Inoltre viene affrontato uno storico del percorso di ricerca di Groucho Teatro, sul corpo, sulla voce e sul testo.

    view

  • Un uomo elegante di Seattle - Storie e suoni della vita di Jimi Hendrix

    Un a colonna sonora di libertà  e una rappresentazione scenica disinvolta. Il filo conduttore sono i testi, la vita e la musica di Jimi Hendrix, incontrastato genio chitarristico e compositore, vissuto sempre in equilibrio fra follia e psichedelia, ma senza che questo ne annientasse l'umanità  e la semplicità .
    Dal mondo di Jimi Hendrix, del quale si esplora il repertorio musicale suonando diverse tracce, si estraggono immagini, ambientazioni e diverse situazioni sceniche.

    view

Coro SPMT


Mara Calcagni e Raffaele Schettino cantano nel gruppo di studio di estetica dei modi contadini e inni di lotta, nella scuola popolare di musica di testaccio, guidato da Giovanna Marini, dal 2008.

Il valore alto della ricerca del gruppo di studio, che esiste da più di 30 anni, consiste nel valorizzare il patrimonio artistico legato ai CANTI POPOLARI del paese intero, depositario della memoria collettiva. A livello operativo il gruppo studia i canti raccolti in

Replica Daniel Roth Ulysse Nardin Replica Watches IWC Portuguese Yacht Club Replica Replica Tag Heuer Watches

nastri registrati presso le comunità diffuse sul territorio italiano. Da tali registrazioni si passa all'analisi dei pezzi musicali, solitamente polifonici, alla loro trascrizione a più voci, e al loro studio corale. La ricerca sul campo vede durante l'anno l'organizzazione di viaggi di studio con la doppia finalità di raccogliere nuovo materiale audio-visivo e di valorizzare le culture locali, attraverso l'interesse dimostrato e la presenza fisica dei ricercatori sul luogo, portandole all'attenzione sia della comunità stessa che delle istituzioni.

 

La ricchezza di tali canti, la loro finezza musicale, ci ha portato ad individuare dei veri e propri 'MODI MUSICALI' peculiari in specifico all'ambiente contadino. MODI MUSICALI significa sequenze armoniche differenti rispetto alle armonie a cui siamo abituati, tipi di armonie che hanno oltrepassato il trascorrere dei secoli proprio per la loro forza emotiva e che si stanno dimenticando.

E' evidente in questo contesto che siamo di fronte ad una ricerca di carattere antropologico, o meglio, in un campo dell'antropologia: l'etnomusicologia. E' altresì evidente che siamo di fronte ad una necessità, anzi urgenza storica, di recuperare la Memoria Storica, non per semplice gusto antiquario, ma perchè le tracce di quello che siamo oggi è scritto e testimoniato dalla società di ieri, nelle sue manifestazioni popolari attraverso i secoli.

<“Dimenticare” ha la stessa radice di “demente”. Chi dimentica perde la mente, diventa stupido. Invece “ri-cor-dare” viene da “cuore” che per gli antichi era la sede della memoria.> dice Ascanio Celestini

Mara e Raffaele hanno partecipato a tre viaggi di ricerca di campo: nel 2009 a Castel Sardo durante 'L'Ufficio delle tenebre'  organizzato dalla Confraternita durante la settimana santa, nel 2010 a Sessa Aurunca durante la settimana santa e a San Castrense, nel 2011 a Accettura e Materano. Il valore di queste ricerche 'di campo', oltre naturalmente a costituire una necessità di studio per raccogliere (= registrare) canti polifonici della vecchia liturgia, hanno un forte valore politico. La presenza in loco di ricercatori e studiosi venuti apposta per l'evento, conferisce importanza a fenomeni canori di squisita finezza compositiva ed interpretativa che vengono sempre più posti nel dimenticatoio ed etichettati come 'vecchi' in confronto alla massificazione e appiattimento armonico della musica leggera. Li valorizza, provocando l'interesse dei più giovani verso un fenomeno secolare che tanto sensibilizza l'essere umano, verso la propria condizione umana e sociale nella comunità.

Il coro ha fatto moltissimi concerti, in Italia e fuori Italia. Per informazioni sui prossimi concerti potete consultare direttamente il nostro CALENDARIO.

 

FESTIVAL PASSAGE, METZ Maggio 2011