• RE LEAR

    Produzione 2014
    Perché Lear? Dunque: perché esiste ancora il Potere, che in tempi di crisi si sfregia, fratelli-nemici, fino alla fine? La crisi è cambiamento, trasformazione e anche il Potere si trasforma, si aggiorna, assumendo nuove dinamiche e strategie, con il rischio di autodistruzione...

    view

  • Teatro e Sociale: Laboratori Anziani 2012-2013 Municipio VII

    Groucho Teatro con il sostegno dell Municipio VII di Roma, Assessorato alle Politiche Sociali, svolgerà  per l'anno 2012-2013 il progetto di laboratori teatrali intergenerazionali Nonni-Nipoti, presso tre Centri Anziani del territorio. Tre azioni: Lab Memoria Viva; Lab Passaggi di Eredità ; Lab Racconti e fiabe di oggi e di ieri.

    view

  • Teatro e Sociale: Laboratorio con adolescenti 2012-2013 Municipio VII

    Groucho Teatro con il sostegno del Municipio VII di Roma, Assessorato alle Politiche Sociali, svolgerà  per l'anno 2012-2013 il Progetto di laboratorio teatrale 'Il piacere di raccontare assieme'. Il corso sarà  incentrato sul tema del distacco e vedrà  le figure professionali di un antropologo e di uno psicologo. Il laboratorio terrà  come materiale di riferimento i testi di Ernesto de Martino e il testo 'I segreti del mondo' di J.C.Carrière

    view

  • Roy Hart Theatre: seminario Febbraio 2013

    Ass. Cult. Groucho Teatro - Centro di ricerca teatrale organizza lo stage sulla voce con il Roy Hart Theatre "ACTING SINGING" "Vivo respirando. Canto trasformando questo respiro in suono, suono che a sua volta dà  forma ai contenuti dell'anima". A. Wolfsohn Stage condotto da Ian Magilton, membro fondatore del Roy Hart Theatre e presidente del Centre Artistique International Roy Hart Theatre, a Malerargues, Francia. Attore e regista di fama internazionale, interessato al legame tra musica e teatro.

    view

  • Progetto 'Primavera della Formazione' - 3 incontri di alta formazione fra Marzo, Aprile e Maggio 2012

    Groucho Teatro organizza a Roma 3 seminari intensivi di alta formazione, dislocati tra Arci Malafronte e CineTeatro Volturno. Con Augusto Omolù, Naira Gonzalez, Raffaele Schettino, Mara Calcagni. Il lavoro si concentrerà  sui PRINCIPI DI ENERGIA dell'attore: Azione fisica e Azione vocale.

    view

  • Prometeo in Blues

    Durante la dittatura dei colonnelli in Grecia, Alexander viene fatto prigioniero. Nei sui ultimi 5 minuti prima dell'esecuzione ci racconta di Prometeo, colui che ha donato il fuoco agli uomini. Nei suoi deliri, Alexander finisce per identificarsi con il personaggio mitico, parlando la sua stessa lingua, il greco antico. Racconta del mito in prima persona, in parallelo con la sua esperienza di resistenza, nello sfondo di musiche antiche e recenti che richiamano il senso profondo di un Blues delle origini.

    view

  • Canti dalla terra

    Lo spettacolo racconta con canto e narrazione storie del popolo italiano, di lavoro e resistenza, utilizzando la polifonia a due voci. Sono canti della tradizione popolare italiana che non possono essere dimenticati perchè erano e sono la testimonianza della cultura popolare e della storia delle classi subalterne, perchè parlavano e parlano di valori universali, di giustizia, di pace e di lavoro. Servono oggi come allora per ricordare che un paese non è chi lo governa, ma è chi lo vive.

    view

  • Brecht a Babilonia

    (basato su "Ascesa e rovina della città  di Mahagonny")

    Due ricercati decidono di fondare una città , la città  del divertimento e dello svago: Babilonia, la città  della libertà . La felicità  si può comprare? A Babilonia sì! Se hai denaro, puoi fare tutto: sesso, tranquillità, alcol. Ma ma qualcosa manca. Cosa? L'umanità . Quella non si compra, quella si scopre e il denaro non serve proprio a niente per questo.

    view

  • Il fiume che scorre

    (dimostrazione di lavoro)

    La dimostrazione di lavoro analizza l'uso dei principi di energia della danza degli Orixà  nell'allenamento e nella creazione delle partiture sceniche da parte dell'attore. In specifico si tengono come esempio alcune parti del Prometeo in Blues, spiegando come l'attore usi le qualità  d'energia nel lavoro sui personaggi. Inoltre viene affrontato uno storico del percorso di ricerca di Groucho Teatro, sul corpo, sulla voce e sul testo.

    view

  • Un uomo elegante di Seattle - Storie e suoni della vita di Jimi Hendrix

    Un a colonna sonora di libertà  e una rappresentazione scenica disinvolta. Il filo conduttore sono i testi, la vita e la musica di Jimi Hendrix, incontrastato genio chitarristico e compositore, vissuto sempre in equilibrio fra follia e psichedelia, ma senza che questo ne annientasse l'umanità  e la semplicità .
    Dal mondo di Jimi Hendrix, del quale si esplora il repertorio musicale suonando diverse tracce, si estraggono immagini, ambientazioni e diverse situazioni sceniche.

    view

OFFICINA SHAKESPEARE: RE LEAR


best cheap replica watches

 

OFFICINA SHAKESPEARE – I ATTO

 

‘PROGETTO LEAR’

 

 

“Queste recenti eclissi di sole e luna… sebbene la scienza possa farle apparire razionali, tuttavia la natura ne vede gli effetti: l’amore si raffredda, l’amicizia si interrompe, i fratelli si dividono. Questo mio farabutto rientra nella predizione: il figlio contro il padre. Il Re abbandona il suo cammino naturale: e abbiamo il padre contro il figlio.” (Gloucester, Re Lear atto II, scena I)

 

 

PRESENTAZIONE

 

Il progetto risponde all’esigenza di attori e registi di confrontarsi con professionisti di alto livello, in un contesto di continuità, replica watches e preso atto che la formazione disponibile per gli attori, in Italia, sta giungendo ad un livello sempre più carente.

Si è scelto Re Lear, partendo dalla considerazione che il grande drammaturgo inglese tocchi l’umanità delle relazioni con peculiarità ed acume, restituendoci anche a decenni di distanza, un immenso mondo di rivelazioni. Il testo verrà affrontato, dunque, secondo diversi approcci e punti di vista.

 

PROGETTO

 

Il progetto Officina Shakespeare prevede 4 tappe laboratoriali su Re Lear.

La seconda tappa si terrà in 3 weekend di Aprile: 6-7; 13-14; 20-21; e sarà condotta da:

 

  • Maria d’Arienzo (Scuola La Cometa),
  • Raffaele Schettino (Groucho Teatro)

 

8 ore in 3 weekend = 24 ore TOTALI

 

orari: 14-18 Sabato; 10-14 Domenica

 

Il lavora consta di due parti:

1) il training (esercizi, individuali e di gruppo atti a liberare le resistenze psico-fisiche dell'attore e a scoprire il proprio Bios scenico - risonatori vocali, elementi di danza Orixà, principi di antropologia teatrale, connessione mente corpo);

2) il lavoro sul testo e la creazione delle scene: partendo dal testo, desumendo in azione i dettagli che permettono di raccontare la storia dei personaggi attraverso le loro relazioni, di scena in scena secondo il piano drammaturgico e narrativo dell’opera. Seguendo questa prassi, i personaggi sorgono direttamente dal lavoro pratico sul testo, da quello che fanno oltre che da quello che dicono: essi non esistono a priori e non vengono definiti da un processo psicologico preventivo. Le scene su cui lavorare saranno comunicate ad iscrizione avvenuta.

 

 

COSTI

 

150 euro per partecipare ai tutti e tre i weekend. 50 euro ad incontro. Max 12 partecipanti.

 

 

LUOGO

 

Arci Malafronte, via dei Monti di Pietralata 16, Roma

 

 

ISCRIZIONI

 

Per iscriversi e partecipare contattare: 3476442529 e/o organizzazionegrouchoteatro@gmail.com  

 

 

ALLEGATI:

- BANDO IN PDF      

- SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

 

CURRICULUM DEI PEDAGOGHI

 

Mamadou Dioume

 

Si diploma presso l’Istituto Nazionale delle Arti del Senegal (INAS) dove consegue il primo premio “Prix de tragèdie” e interpreta ruoli importanti.

Nel 1968, si fa riconoscere per il ruolo di Creonte nell’Antigone d’Anouilh. Entra così nel Teatro Nazionale Daniel Sorano, dove lavorerà fino al 1984 sotto la direzione di Raymond Hermantier.

Nel marzo 84, Peter Brook lo invita ad interpretare Bhima nel Mahabarata. Nel settembre1988 gira la versione cinematografica. Continua poi la collaborazione con Brook e a la compagnia CICT, interpretando altre opere, tra le quali “La Tragèdie de Carmen”, “Woza Albert”, “La Tempète”.

Dal 1991 dirige masterclass per attori in tutta Europa.

Nel 2008 stimola la fondazione dell’Associazione culturale Atelier Teatro a Milano e ne assume la direzione artistica al fine di creare un gruppo di lavoro permanente.

 

Jean Paul Denizon

 

Nasce a Parigi il 21 Giugno 1949. Come attore e regista lavora nel 1974-76 Conservatorio Nazionale d’Arte Drammatica di Parigi. Nel 1979 Incontra Peter Brook con cui lavora ne: Il giardino dei ciliegi e nel 1981 in La Tragedia di Carmen . Nel 1984-89 viene delegato da P. Brook, a dirigere la troupe di Carmen al Lincoln Center di New York, a Tokio,

Gerusalemme, Atene, Perth, Glasgow, Roma, etc. Tra il 1985 ed il 1987 è attore e assistente di Peter Brook in Il Mahabharata, mentre nell’88 partecipa al film Il Mahabharata e nel ’91 a La Tempesta sempre per la regia di P. Brook. Mette in scena a Milano e a Roma Il viaggio dell’uomo che cercava di cui è anche autore in collaborazione con Jean-Claude Carrière ed in collaborazione con il Théâtre Ouvert di Parigi, mise en espace a Roma, al Teatro dell’Orologio, di Occhi d’inchiostro di Arlette Namiand

Negli anni 1992-93m mette in scena a Roma Una scimmia all’Accademia, da F. Kafka con Roberto Herlitzka

Nel 1993-94 riceve la menzione speciale della giuria della S.I.A.E. – Premio Traduzione, per l’adattamento in francese di Marina e l’altro di V. Moretti

Dal 1993 al 1995 è direttore Artistico del Giovane Teatro Europeo del Lussemburgo. Nel 1994 mette in scena in lingua francese a Lussemburgo Un singe à l’Académie da Kafka. Nel 1995 in occasione di “Lussemburgo Capitale Europea della Cultura 1995”, mette in scena I Sogni di Anna Frank di B. Kops e partecipa al Festival di Avignone con Un singe à l’Académie.

Nel 1996-97 mette in scena Amleto in salsa piccante di A. Nicolaj ad Atene, nel 1998lì adattamento in francese di Appuntamento alla locanda di Valeria Moretti, nel 1999 è la volta di Frida Kahlo di Valeria Moretti a Parigi Espace Kiron. Nel 2000 mette in scena Salto und Mortale di cui è anche autore, a Norimberga, Teatro Mummpitz. Riceve il Premio del Pubblico e della Giuria al Festival Bavarese di Ingolstadt. E il Bayericher Theater Preis a Monaco per il miglior spettacolo per ragazzi dell’anno 2002.

E ancora per il teatro nel 2001 Creazione per il Teatro “Mummpitz” di Norimberga de La storia dell’isola sconosciuta di J. Saramago; nel 2002 mette in scena a Parigi Malaga di Paul Emond; 2004 mette in scena Moi qui marche, spettacolo per attori e marionette; nel 2006 adatta per Radio France Culture Appuntamento alla locanda di Valeria Moretti e adatta e mette in scena Il cuore freddo di Wilhelm Hauff ad Ingolstadt; nel 2007 adatta e mette in scena Pikko, die Hexe a Norimberga, Teatro Mummpitz; nel 2008 adatta in francese unghie di Valeria Moretti; nel 2009 scrive e mette in scena Prometheus a Norimberga, Teatro Mummpitz e Willi und die grosse Mauer a Norimberga, Teatro Mummpitz; nel 2010 mette in scena a Roma, alla Fonderia 900, le tre sorelle di Cekov; nel 2011 mette in scena al Teatro Stabile di Catania « Il drago » de Evgueni Schwartz.

FORMATORE

Dal Nel 1985 dirige numerosi laboratori in Francia. E all’estero: Roma, Milano, Glasgow, Berlino, Monaco, Amburgo, Francoforte, Perth, Atene, Liegi, Lussemburgo, Losanna, Bruxelles, Amsterdam, Catania, Cagliari,

Invitato dall’Università “La Sapienza” di Roma, anima conferenze e seminari per docenti e studenti

Dirige ogni anno a Parigi laboratori di formazione per gli artisti dello spettacolo sovvenzionati dallo Stato Francese.

 

 

Tage Larsen

 

was born in 1949 in Randers, Denmark. He started at Odin Teatret in 1971 as a "helping hand' and soon was accepted as an actor. Tired of travelling theatre life, he took a break in 1974, but returned to the theatre a year later. He remained with Odin Teatret until 1987 when he started his own group, Yorick Teatret. In the ten years away from Odin Teatret, Tage also taught at the Nordisk Teater Skole in Århus and worked as a freelance actor with Teater La Balance and Cantabile 2. In 1997 he returned to Odin Teatret to be part of the performance Mythos. He still acts and directs performances outside Odin Teatret and gives workshops for actors all over the world. He regularly creates and directs the main local performance during Holstebro Festuge (Festive Week) and has directed Madame Bovary with Anna Lica (Denmark); Ali og den forunderlige ånd with emigrants and refugees (Denmark); The Starry Messenger with Donald Kitt (Canada); Lady Swettenham with Sabera Shaik of Masakini Theatre Company (Malaysia); Sancho Panza e non Chisciotte with Mario Barzaghi of Teatro Dell'Albero (Italy); Othello with Masakini Theatre Company and Jabatan Kebudayaan Dan Kesenian Negara (Malaysia). In collaboration with Rosalba Genovese, Teatro Dell'Albero, he has regularly gathered a group of Italian actors for workshops.

 

Performances

My Father's House

The Book of Dances

Presenze e Figure

Come! And the Day will be Ours

Anabasis

The Million

Brecht's Ashes

The Gospel According to Oxyrhincus

Inside the Skeleton of the Whale

Ode to Progress

Mythos

The Great Cities under the Moon

Andersen's Dream

Don Giovanni all'Inferno

The Chronic Life

 

Theatrum Mundi performances

The Marriage of Medea

 

Performance Demonstrations

Text, Action, Relations

The Whispering Winds

 

Performances directed by Tage Larsen for other companies

Madame Bovary (wih Anna Lica, Yorick Teatret, Denmark)

Ali og den forunderlige ånd (with emigrants and refugees, Denmark)

The Starry Messenger (with Donald Kitt, Canada)

Lady Swettenham (with Sabera Shaik, Masakini Theatre Company, Malaysia)

Sancho Panza e non Chisciotte (with Mario Barzaghi, Teatro Dell'Albero, Italy)

Othello (with Masakini Theatre Company and Jabatan Kebudayaan Dan Kesenian Negara, Malaysia)

 

 

 

Maria d’Arienzo

 

FORMAZIONE

-2002/2004 Diploma presso la scuola di teatro “Ribalte” di Enzo Garinei

-2005/2007 Diplomata presso il Centro internazionale “La Cometa” con esperienze lavorative dirette con Peter Clough, Nikolaij Karpov, Alan Woodhouse e Natalia Zvereva.

Cinema

-Maggio 2001: “Fai uno” 2° premio Sacher Nanni Moretti di Graziano Conversano (cortometraggio)

Teatro

-2012 “Passioni” secondo la MathausenPassion di J.S.Bach, laboratorio diretto da A.Bergamo, Roma

-2010 “Traditi” di P. Ponti, regia D. Nigrelli presso il teatro allo Scalo, Roma

-2009 “Il Misantropo” di Molière regia di P. Zuccari in forma di prova aperta

-2008 “Tre Sorelle” di A. Checov, Regia P. Zuccari presso il teatro “Nuovo Colosseo” Roma e il teatro “Furio Camillo” Roma e nel 2010 presso il Teatro Sociale di Mantova.

-2008 Corto teatrale “A cavallo della tomba” regia di Fabiana Iaccozzilli

-2007 “Lascia stare la polvere” scritto e diretto da P.Zuccari presso il teatro Argot Studio in Roma e il Teatro Bellini di Napoli.

-2007”L'uomo per amico” regia di P. Zuccari

-2007“Sono un coniglio e non ho paura di nulla” regia P. Sepe.

 

Dal 2008 al 2012 collabora come assistente nella classe di dizione e nel 2012 come insegnante nel triennio accademico della scuola di teatro della Cometa a Roma.

 

 

Raffaele Schettino

 

è nato nel 1975. Dopo studi classici e studi musicali (pianoforte, chitarra blues) si laurea in economia politica a La Sapienza e vince un dottorato di Ricerca a La Sapienza di Roma. Conosce l’Odin Teatret e ‘cambia strada’: frequenta il postdottorato di ricerca in arte scenica presso l’Università Federale di Bahia (Brasile) e decide di dedicarsi al Teatro come professione.

Si forma come attore in vari seminari e stage con l’Odin Teatret di Eugenio Barba dal 2003 tra Italia, Danimarca e Brasile (in particolare con l’attore Augusto Omolù, con cui continua a collaborare anche attualmente, approfondisce gli strumenti di danza degli Orixà, danza di origine rituale che, nell’ambito dell’Antropologia Teatrale, indaga le qualità d’energia dell’attore);

 

con alcuni attori provenienti dal Bouffes du Nord di Peter Brook:

Mamadou Dioume (percorso Joyselle di Maeterlinck (2009), La Tempesta di Shakespeare (2010), Lotta di negro e cani di Koltes (2012) e in altre occasioni fino ad oggi),  

Jean-Paul Denizon (sulle ‘Le tre sorelle’ e altri testi i Checov, su testi di Shakespeare, tra il 2010 e oggi),

Bruce Myers (su Re Lear di Shakespeare (2012);

 

con Naira Gonzalez (progetto Amleto; in numerosi seminari fino ad oggi), con Cesar Brie, con il Teatro Potlach, con il Blue Theatre, con A. Millennin (Teatro d’arte di Mosca, lavoro su Amleto di Shakespeare), con il Lume Teatro (Brasile), con Dario Fo e Franca Rame.

 

Fa da tecnico in 2 turnè dell’Odin Teatret per il ‘Libro di Ester’ (2006). Partecipa a due sessioni dell’Università del Teatro Eurasiano (Scilla, 2004, Ravenna 2006), a quella di Linea Trasversale (Nova lima, Brazil, 2007), ai Laboratori interculturali al Teatro Potlach (Fara Sabina, 2008, 2009), alla sessione ISTA al Grotowski Institute (Wroclaw, Polonia, 2006). Partecipa come attore al montaggio diretto da Kai Berthold e Odin Teatret al Piccolo Teatro di Milano (2009).

Conosce il Metodo dell’Etude partecipando come uditore al progetto Checov (presso il Grotowski Institute) e su Pirandello (presso Teatro Valle), diretti entrambi da Anatoli Vasiliev (2011-2012),

Organizza e partecipa al percorso ‘Passioni’ diretto da Alessio Bergamo (2012) e sulla ‘Trilogia della Villeggiatura’ di Goldoni (2012), diretto da Alessio Bergamo. Segue ad oggi la collaborazione con Bergamo sul progetto di spettacolo ‘Passioni – dalla Mauthausen Pasion di Bach’ da rappresentare nel 2013 presso il Teatro Uno di Roma.

 

Inizia a lavorare in Cinema con l’Action Lab diretto dal regista Sergio Rubini (2012).

 

Nel 2005 entra al Teatro dei Venti di Modena dove oltre ad essere attore, dirige la pedagogia del gruppo di attori. Nel 2006 fonda l’Ass. cult. Groucho Teatro – Centro di ricerca teatrale (Roma) di cui è attore e condirettore artistico, oltre che musicista. Con Groucho Teatro crea vari spettacoli, in Italia e all’estero. La sede teatro dell’associazione è presso il Circolo Gianni Bosio, centro di ricerca etno-musicologica sulle tradizioni orali, di prestigio internazionale. Collabora inoltre nella gestione artistica del Teatro Volturno di Roma.

Tiene un’intensa attività pedagogica con progetti di ricerca, seminari e corsi per attori (corpo, voce e recitazione), di livello professionale e non, e con specifiche sociali cioè diretti a scuole, anziani e a categorie svantaggiate, in Italia e all’estero. Attualmente idea, organizza e dirige la parte attoriale del progetto di ricerca ‘Palcofficina’, percorso pedagogico intensivo di alta formazione di 11 ore a settimana su attore e musica focalizzato sull’Amleto di Shakespeare, presso il Circolo Gianni Bosio (Roma). In particolare, nell’annualità 2012-2013, per conto del Municipio VII del Comune di Roma – Piano sociale di zona, tiene 3 laboratori di teatro e canto, nei centri anziani, intergenerazionale per nonni e nipoti;  un laboratorio di teatro e canto per adolescenti.

 

Fa parte del coro polifonico del corso dei Modi contadini e inni di lotta presso la scuola popolare di musica di Testaccio, guidato da Giovanna Marini, con cui partecipa a vari concerti in Italia e all’estero e ai viaggi di ricerca ‘sul campo’.  Studia presso la scuola popolare di musica di Testaccio dal 2009.

 

Come ATTORE:

 

Spettacoli:

Nel nome del Padre (Teatro Internato-musicista e aiuto regia),

Donne e resistenza (Teatro dei Venti-attore),

Prometeo in Blues (Groucho Teatro-attore 2007-2009),

Cercando Axè (Groucho Teatro-attore e regista 2005),

Parata Amletos (Groucho Teatro-attore 2008),

Giornata finale progetto Odin Teatret al Piccolo Teatro di Milano (Kai Berthold-Odin Teatret 2009)

Le 5 giornate di Roma (Collettivo 5 giornate di Roma – attore 2010),

Brecht a Babilonia (Groucho Teatro-attore e co-regia 2010-2011),

Il fiume che scorre (Groucho Teatro – dimostrazione di lavoro – attore 2010-oggi),

Gli Zii di Hendrix (Groucho Teatro-attore-narratore e musicista 2010-2011),

Canti di Terra (Groucho Teatro-attore e co-regia 2012-oggi),

Un’uomo elegante di Seattle (Groucho Teatro e Totalab - attore e cantante 2012-oggi),

Prometeo in Blues, nuova versione (Groucho Teatro-attore 2010-oggi),

Re Lear – di W. Shakespeare (Groucho Teatro-attore e regista - in lavorazione).

 

Rappresenta gli spettacoli in varie tourné internazionali (Europa e America Latina) e in lingue diverse.

 

Come REGISTA:

 

Amleto – di W. Shakespeare (montaggio scenico risultante dal lavoro di ricerca Palcofficina - 2012, Roma),

Scontro di negro e cani – di J.B. Koltes (montaggio scenico all’interno del festival Arterie 2012, coordinato da Mamadou Dioume – 2012 Cantalupo in Sabina),

Diario di viaggio in Italia – adattamento originale dal testo di Goethe (montaggio scenico all’interno del Festival Welltheater der strasse – 2012 Schwerte, Germania ),

Re Lear – di W. Shakespeare (in lavorazione).

 

Come CANTANTE (nucleo di ricerca sui canti polifonici di tradizione orale diretto da Giovanna Marini):

 

Roma:

Manifestazione municipio VI (2010),

Teatro Palladium (2009),

Auditorium Parco della musica (2010),

Teatro Ghione (2009),

Parco Villa Gordiani (2010),

piazza Navona (palco manifestazione) (2011),

Teatro Palladium (2012),

Teatro centrale Preneste (2010),

Palco manifestazione 25 Aprile Piramide (2011),

Museo Pigorini (2011),

Mausoleo Ossario garibaldino (2012);

 

Perugia: Teatro Morlacchi (2011);

Faenza: Teatro Due Mondi (2011);

Firenze: Parco nuovo (2009), Istituto Ernesto de Martino (2012);

Napoli: Palco Manifestazione 1 maggio (2012);

Matera: Palazzo consiliare (2012)

 

Metz (Francia): Festival Passage – Teatro Arsenale (2011)